Empoli – Inter 0 – 2

Ci si attendeva una reazione dopo le recenti e rocambolesche delusioni e la squadra ha risposto presente, sfoderando una buona prestazione, che ha prodotto una vittoria di autorità. Il risultato, specialmente dopo l’espulsione dello sciagurato empolese Ricci, autore di un’entrata da codice penale su Barella, poteva essere più rotondo, ma le occasioni sono state vanificate da pali, super parate del portiere toscano, fuorigioco. Meglio così, perché, come forse ricordate, penso che le goleade portino sfiga.

Continua a leggere “Empoli – Inter 0 – 2”

Visto al cinema – La Scuola Cattolica

Film tratto dall’omonimo e premiato romanzo di Edoardo Albinati, che descrive la vita di una scuola privata di ispirazione cattolica, negli anni settanta, focalizzandosi sul delitto del Circeo, perpetrato da alcuni alunni dell’istituto.

Continua a leggere “Visto al cinema – La Scuola Cattolica”

Inter – juventus 1 – 1

Contro questi qui l’incazzatura è sempre la regola. Aver subito il pari su rigore a due minuti dal novantesimo fa girare le scatole a trottola, figurarsi se il penalty viene assegnato su intervento del var, dopo che gli avversari non avevano protestato, l’arbitro aveva fatto segno di continuare (quindi, aveva visto), il contatto, non si sa con chi intensità, era avvenuto dopo che il bianconero aveva perso il pallone (cosa, lo so, ininfluente, ma che fa arrabbiare per la stupidità del gesto). Ammesso che il rigore ci fosse, il var non era tenuto ad intervenire perché non ci si trovava di fronte ad un chiaro errore e l’arbitro aveva visto. La cosa che fa più incazzare è che, di sicuro, a un’altra squadra, un rigore così non sarebbe stato assegnato. Avevo notato una certa attenzione dei difensori interisti, abituati a una notevole inflessibilità applicata sempre a favore dei soliti, negli interventi difensivi in area. Si vede che Dumfries non conosce, ancora, i meccanismi che regolano il calcio italiano ed ha commesso una leggerezza, dando adito all’arbitro al var, che magari non vedeva l’ora di intervenire, di richiamare Mariani, inducendolo ad assegnare il rigore. Mi chiedo perché l’anno scorso il var non sia intervenuto a modificare la decisione di Calvarese, che aveva abboccato alla sceneggiata di quel “furbone” di Quadrado.

Continua a leggere “Inter – juventus 1 – 1”

Visto al cinema – Ariaferma

Non avevo mai visto alcun film di Leonardo Di Costanzo e, documentandomi su internet, ho scoperto che ha fatto spesso il direttore della fotografia. Infatti, alcune inquadrature sono molto belle ed originali, direi artistiche. Il film, girato quasi interamente in un carcere dismesso, affronta l’importante argomento della vita carceraria e dei rapporti tra le persone che che popolano quel mondo. Lo scorrere della storia è un po’ lento, ma il tratteggio dei personaggi è molto profondo e particolareggiato.

Continua a leggere “Visto al cinema – Ariaferma”

Inter – Sheriff Tiraspol 3 – 1

Missione compiuta. Dopo due anni (non ricordavo fosse passato così tanto tempo), l’Inter torna a vincere in Champions League al Meazza e dà l’auspicata sistematina alla classifica. Vittoria perentoria, con qualche patema sùbito dopo l’inizio del secondo tempo, presto cancellato, anche grazie ad un buona prestazione di gioco e alla ferrea concentrazione sull’obiettivo.

Continua a leggere “Inter – Sheriff Tiraspol 3 – 1”

Lazio – Inter 3 – 1

Immaginate che, subito dopo il rigore segnato da Immobile, ero incazzatissimo per il pareggio, che mi stava strettissimo. Figuratevi l’umore dopo aver perso la partita, per giunta per 3 – 1. L’incontro è stato deciso dagli episodi, che sono girati male per i nerazzurri, che hanno controllato bene la situazione fino all’81°, quando la beffa si è materializzata attraverso il gol di Anderson, segnato, in contropiede, con un difensore dell’Inter a terra, sulla trequarti laziale, per una botta ricevuta da un avversario.

Continua a leggere “Lazio – Inter 3 – 1”

Appena letto – Cuccioli per i Bastardi di Pizzofalcone – Maurizio De Giovanni

Quarto romanzo della saga dei Bastardi, pubblicato nel 2015 e parzialmente riproposto in versione fiction televisiva, come primo episodio della seconda stagione. La penna di De Giovanni continua a mostrare la consueta ispirazione, perché il romanzo si legge bene e, contemporaneamente, la scrittura non è banale e indugia sugli stati d’animo dei protagonisti e sui luoghi, non solo fisici, nei quali si sviluppa la trama.

Continua a leggere “Appena letto – Cuccioli per i Bastardi di Pizzofalcone – Maurizio De Giovanni”

Ottobre, tempo di raccogliere le olive – La scoperta di un’eccellenza

Ricordo con nostalgia, per la verde età e per i legami familiari, purtroppo, recisi dallo scorrere del tempo, la raccolta delle olive, nel mese di ottobre, nel piccolo uliveto di famiglia, una ventina di alberi. Il modesto quantitativo di drupe, raccolte a mano da alberi sapientemente potati, assicurava, comunque, alla mia famiglia l’olio per tutto l’anno e, dopo il mio trasferimento in Brianza, anche un’adeguata fornitura per me, che costituiva uno dei pochi collegamenti gastronomici (insieme all’aglio rosso di Nubia) con la mia terra di origine.

Continua a leggere “Ottobre, tempo di raccogliere le olive – La scoperta di un’eccellenza”