Film al cinema – Downton Abbey

downton-abbey-q

Sono andato a vedere questo film, presentato, in anteprima per l’Italia, alla Festa del Cinema di Roma 2019, senza sapere che è il sequel cinematografico di una serie televisiva britannica il cui ultimo episodio è stato trasmesso nel 2015. Non avevo visto alcun episodio della serie televisiva, ma ciò non ha creato alcun problema nel seguire la trama e nel calarsi nel microcosmo della tenuta dello Yorkshire in cui si svolge la storia.

Il film si fa apprezzare per i costumi storici (siamo nel 1927) e per i dialoghi ricchi di humor inglese. La trama è ben articolata con diverse situazioni che si intersecano sul palcoscenico costituito da una tenuta di campagna che viene visitata dal re in occasione di un suo giro per la Gran Bretagna.

L’avvenimento principale su cui ruota il film è la visita reale a Downton Abbey e la lotta tra la servitù locale ed il personale di servizio al seguito del re che, all’inizio, colonizza la tenuta di campagna con arroganza e protervia. Mentre gli inservienti locali si disputano l’onore di servire il re con cuochi e attendenti reali, ricorrendo anche a godibili colpi bassi, si sviluppano altre storie: l’incontro tra due cugine aristocratiche in lite per motivi di eredità; un tentativo di attentato al re da parte di un repubblicano irlandese; la nascita di un amore tra il giovane vedovo di una figlia del conte (irlandese repubblicano, ma leale alla nobile famiglia) e la cameriera di una nobildonna al seguito del re; l’annuncio, da parte di un’altra figlia del conte, del suo stato di gravidanza al marito, destinato ad una missione in India, con la conseguenza che lo stesso chiede al re di essere esentato; una storia d’amore omosessuale in un contesto storico in cui l’omosessualità era considerato reato.

Il film, nella sua complessiva lentezza, scorre bene, con dialoghi frizzanti, ottimi attori, una buona fotografia e un’ambientazione storica che consente allo spettatore di comprendere la vita dell’aristocrazia britannica del tempo. Non un film memorabile, a mio giudizio, ma, tutto sommato, godibile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...