Lecce – Inter 1 – 1

lecce inter

Forse la peggiore Inter della stagione. Molli, deconcentrati, incapaci di opporre uno straccio di idea alla strenua difesa dei salentini (alla faccia della nomea di squadra che gioca e fa giocare dei ragazzi di Liverani).

Una premessa: se lo prenderemo, Eriksen è il benvenuto perché i grandi giocatori servono sempre, ma il problema principale dell’Inter, secondo me, è sulle fasce, dove gli interpreti non sono al livello delle ambizioni di una squadra di vertice. Se prima il punto debole era il solo Biraghi, in queste ultime uscite anche Candreva sta mostrando segnali di regresso e somiglia più al giocatore spento dello scorso campionato che allo splendido cursore di fascia visto (con occhi increduli, per la verità) all’opera quest’anno. Abbiamo già preso Young e speriamo che chi di dovere ci abbia visto giusto. I dubbi, noi comuni mortali, li abbiamo e sono legati all’età e ad eventuali problemi di adattamento. Speriamo bene. In ogni caso, tra gennaio e giugno, bisognerà trovare delle alternative agli interpreti attuali, per questioni legate all’inadeguatezza e all’età.

La partita è stata bruttina, con i nerazzurri che andavano a due all’ora e i salentini arroccati in difesa, ma pronti a scatenarsi in contropiede. E infatti, nel primo tempo, qualche occasione l’hanno avuta anche loro. Al diciannovesimo avevamo anche segnato con il solito Lukaku, ma l’arbitro ha annullato, lasciando qualche dubbio. Ma con gli arbitri non voglio arrabbiarmi, perché ormai li considero avversari, alla stregua dei giocatori dell’altra squadra. Il ruolo negativo del direttore di gara è diventato una costante che metto in conto ad ogni inizio partita. Inutilmente mi potrebbero far vedere il fallo di Lautaro su Toloi, omettendo, peraltro, quanto avvenuto prima: per me, l’arbitro, chiunque egli sia, è sempre una mina vagante, pronto a cogliere il momento opportuno per colpirci. Il rigore fischiato da Giacomelli, al quarantaquattresimo, per presunto fallo di mano di Sensi rafforza tale mio pensiero. Meno male che hanno visto il Var e che l’arbitro non se l’è sentita di emulare lo sciagurato Abisso (quello del fallo di capezzolo a Firenze). Un discreto Brozovic, per finire il racconto del primo tempo, aveva preso un palo e poi pericolosamente impegnato, con due conclusioni ravvicinate, il portiere leccese.

Nel secondo tempo, non ricordo grosse occasioni da gol da entrambe le parti. Solo tiri loffi, agevolmente controllati dal portiere, o tiri ampiamente fuori bersaglio. Al settantaduesimo, Biraghi indovina un cross (forse l’unica cosa che sa fare) e Bastoni (subentrato a Godin, inadeguato a svolgere i compiti di costruzione di un difensore a tre) incorna il gol del vantaggio, che dura solo cinque minuti perché Mancosu, sul cross di Mayer (che non doveva essere concesso da Skriniar), anticipa Bastoni e sigla il pareggio. Risultato legittimato, per il Lecce, dal palo di Falco.

Per quanto riguarda i singoli, non mi è piaciuto nessuno. Solo Brozovic (che è uscito malconcio; speriamo non sia nulla di grave) mi è sembrato su livelli accettabili, mentre la difesa si è distratta sul gol del Lecce, dell’inadeguatezza degli esterni ho già detto, i rientranti Barella e Sensi sono ancora in fase di rodaggio e gli attaccanti, stavolta, hanno fatto cilecca. La squadra mi è sembrata involuta. Speriamo che ciò si spieghi con qualche richiamo di preparazione effettuato alla ripresa, dopo la sosta.

Adesso dobbiamo recuperare condizione, inserire i nuovi acquisti (sperando siano quelli giusti) e continuare a vivere alla giornata, accumulando più punti possibile per essere pronti in caso di eventi favorevoli sul fronte avversari. Richiamo di scivolare al terzo posto, nel caso la Lazio faccia suo il recupero, ma non dobbiamo guardare agli altri, ma pensare solo a fare il nostro meglio con le risorse che abbiamo e con i necessari inserimenti, per i quali spero non vengano fatti eccessivi pichignosismi economici.

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...