Inter – Bbilan 2 – 1 (Coppa Italia)

Missione compiuta. Partita nervosa, che si era messa male per un colpo da biliardo del bullo svedese, contrastato da Kolarov in maniera non irreprensibile. Sono contento per il risultato, ma soprattutto per il delinquente arruolato come centravanti dei rossoneri, che ha indegnamente provocato il nostro Lukakone, beccandosi un cartellino giallo che, sommato a quello rimediato a inizio ripresa per un fallo da dietro, ha determinato la sua espulsione. Forse lo svedese non ha ancora digerito la nostra Champions del 2010, conquistata dopo la sua partenza per Barcellona, dove non aveva raccolto quanto lui, malpancista seriale, aveva sperato.

La partita è stata equilibrata nel primo tempo, con qualche occasione in più per l’Inter, ma con i rossoneri che sono passati in vantaggio al primo tiro in porta. Qui voglio fare due considerazioni: 1) fatichiamo troppo a segnare, visto che realizziamo poco in proporzione alle occasioni create; 2) non capisco perché Conte si ostini a schierare Kolarov nei tre di difesa. A parte le altre volte in cui il serbo aveva comnesso errori sanguinosi, un difensore più di ruolo, probabilmente, si sarebbe opposto più efficacemente al bullo di Malmoe.

Il secondo tempo era cominciato con l’Inter più arrembante, che premeva alla ricerca del pareggio. L’espulsione dell’attaccante milanista ha facilitato il controsorpasso, ma il gol del pari era piuttosto nell’aria. Le solite imprecisioni nell’ultimo passaggio o nelle conclusioni hanno fatto sì che l’1 – 1 arrivasse solo con un rigore, peraltro solare, che solamente un arbitro scarso come Valeri poteva non vedere, rendendo necessario il ricorso al VAR. L’omino in giallo ha anche permesso ai rossoneri di picchiare impunemente (chiedere a Sanchez e Barella per maggiori dettagli).

Dopo aver preso il controllo totale del match, ed aver fatto fare un figurone a Tatarusanu, portiere considerato fin qui poco affidabile (con Handa inoperoso per tutta la partita), è stata necessaria una magistrale punizione del separato in casa Eriksen. Non segnavamo su punizione dai tempi di Cancelo. Gol del bistrattato danese, derby in saccoccia e supplementari evitati. Una combinazione ideale, ma non vanno sottovalutate le difficoltà a realizzare.

Se era criticabile la formazione iniziale, mi sono sembrate azzeccate e tempestive le sostituzioni e ho apprezzato le varianti tattiche adottate, in superiorità numerica, per portare a casa la partita. Peccato per le ammonizioni di Lukaku e Hakimi, che impediranno ai nostri due valenti giocatori, di far parte della formazione che affronterà la vincente tra Spal e Piemonte Calcio.

Per quanto riguarda i singoli, buona la difesa, errore di Kolarov a parte, bene Brozo e l’immenso Barella, un po’ in ombra Vidal. Fra gli esterni, impacciato Darmian, irritante Perisic, più vivace del solito, ma impreciso nei cross e nelle scelte di gioco. Meglio Hakimi, entrato a dare la scossa e pungente, già prima della superiorità numerica. Minuti che danno speranza quelli di Eriksen, così così Lukaku, Sanchez tutto fumo e niente arrosto.

Stiamo cominciando a centrare le partite che contano, anche se non tutte, ché il pari di Udine mi fa ancora incazzare. Abbiamo delle lacune, ma possiamo pensare di dire la nostra nei tornei che ci vedono ancora in corsa. Ribadisco che dobbiamo aggiustare la mira e realizzare di più, in relazione alle occasioni prodotte. Vista la precaria situazione societaria e la conseguente impossibilità di fare nuovi acquisti, occorre dare maggiore continuità di impiego a Eriksen, che può assicurare più soluzioni al talvolta anemico gioco nerazzurro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...