Visto in TV – Rocco Schiavone – Rien ne Va Plus

Bentornato Rocco Schiavone! Insieme al Commissario Ricciardi, è la fiction che più mi piace tra quelle, quasi tutte di alto livello, proposte dalla Rai.

Avevamo lasciato in sospeso la soluzione del caso dell’omicidio del rag. Favre, anche a causa della fuga di Schiavone per la temuta scoperta del cadavere di Luigi Baiocchi, da lui ucciso per vendicare l’assassinio della moglie. Con grande sorpresa del vicequestore, il corpo del Baiocchi, da lui nascosto nelle fondamenta di una villetta allora in costruzione, non viene trovato a seguito degli scavi ordinati dai magistrati e Schiavone può, così, tornare ad Aosta.

Neanche il tempo di subire la ramanzina del questore, che Schiavone si trova ad indagare sul furto ad un furgone portavalori che trasportava un’ingente somma di denaro proveniente dal casino di Saint Vincent. Il vicequestore sente che la rapina è legata all’omicidio del ragionier Favre e conduce le indagini della questura, coadiuvato da Brizio e Furio per i lavori “sporchi”, mentre Seba è introvabile.

Durante le indagini, Rocco viene contattato, dopo diversi tentativi resi vani dal vicequestore, da Caterina, che lo mette in guardia, informandolo che Enzo Baiocchi, fratello di Luigi e principale accusatore di Schiavone, è scappato. Intanto, comincia a fare capolino il personaggio di Sandra Buccellato, giornalista ed ex moglie del questore, che prossimamente troveremo in un ruolo più centrale. Il finale è scoppiettante, con un colpo a sorpresa, che lega questo episodio al successivo.

Rocco Schiavone è un personaggio con parecchie sfaccettature. Fondamentalmente, è un ligio funzionario dello Stato, ma ogni tanto deborda verso l’illegalità ed i metodi poco ortodossi. I suoi migliori e fraterni amici sono tre soggetti che vivono di espedienti ed atti illegali, e lo trascinano, di tanto in tanto, nei loro affari, così come Rocco li usa quando deve usare metodi “sbrigativi” per raggiungere i suoi obiettivi. La squadra investigativa della questura è una specie di armata Brancaleone, con due o tre elementi, a modo loro, validi, mentre gli altri risultano piuttosto macchiettistici. Geniali e di grande supporto alle indagini risultano il medico legale, il dottor Fumagalli, e la responsabile della scientifica, la dottoressa Gambino. Anche il questore Costa e il magistrato Baldi presentano aspetti comici, mentre i personaggi femminili risultano più seriosi. Il cast è adeguato e ben assortito e Giallini fornisce un’ottima interpretazione, rendendo il personaggio aderente a quello conosciuto leggendo i romanzi.

Anche questo primo episodio della quarta stagione conferma le attese e conferisce alla produzione un carattere di eccellenza. La fiction non è sempre fedelissima ai romanzi, ma la costruzione della sceneggiatura, la bravura degli interpreti e la sapiente regia inducono a sorvolare sulle occasionali deviazioni rispetto ai libri. Alla quarta stagione, la fiction non mostra alcun segno di stanchezza.

Un pensiero riguardo “Visto in TV – Rocco Schiavone – Rien ne Va Plus

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...