Verona – Inter 1 – 3

Tre ottimi punti, in una partita tutt’altro che facile, giocata in maniera meno brillante rispetto al roboante esordio. Cosa che si spiega con la diversa caratura dell’avversario, con il fatto di aver giocato in traferta e con la serata poco ispirata di alcuni ragazzi.

L’Inter ha cominciato la partita con il piglio giusto, dominando l’avversario, che sembrava intimorito. Come spesso succede, un episodio ha fatto cambiare l’incontro. Con la difesa pressata dai giocatori del Verona, Handanovic, intorno al 15°, ha sbagliato l’appoggio centrale verso Brozovic consentendo allo scaligero Ilic, in anticipo sul croato, di impossessarsi del pallone e di scavalcare, con un morbido pallonetto, lo sciagurato portiere nerazzurro, segnando il gol dell’inaspettato vantaggio del Verona. L’Inter ha cercato di reagire, ma si è visto subito che non era una buona serata: Barella e Brozo non riuscivano a cucire il gioco a centrocampo, Calhanoglu faticava a trovare la posizione, Dzeko tornava indietro per imbastire il gioco d’attacco, ma peccava di precisione, regalando il pallone agli avversari. Questa imprecisione era comune anche agli altri nerazzurri, che soffrivano il pressing avversario, faticando a partire da dietro. Skriniar, buono in copertura, sbagliava spesso in disimpegno e il ricorso al lancio lungo cominciava ad essere l’unica soluzione contro il pressing.

Nella ripresa, per fortuna, i nerazzurri trovavano il pari grazie a Lautaro, lesto ad insaccare, di testa, una rimessa laterale lunga di Perisic, spizzata da un avversario. A questo punto, il Verona accusava il colpo e, complice la stanchezza, andava via via perdendo brillantezza. Da tifoso, verso il 70°, ho cominciato a pensare di poter portare a casa l’intera posta. Infatti, all’83°, il subentrato Vidal pescava il positivo Darmian lungo l’out di destra, che pennellava un cross in area per l’esordiente Correa, che scavalcava, con un colpo di testa, il portiere gialloblù, firmando il gol del vantaggio interista. Rete replicata quasi dieci minuti dopo con un fendente, di sinistro, dal limite dell’area, al termine di un fraseggio con i compagni, per un esordio da favola dell’attaccante argentino.

Vittoria importante, ottenuta grazie alla maggiore profondità della rosa, che ha consentito di prevalere su un avversario calato alla distanza e senza possibilità di effettuare sostituzioni del livello dei titolari. Un passo indietro rispetto alla vittoria casalinga con il Genoa, cosa abbastanza normale ad inizio stagione. Inzaghi ha degli aspetti su cui lavorare, a cominciare dalla fase di costruzione dal basso, ieri messa in crisi dal pressing scaligero. A centrocampo, forse soffriremo l’umoralità di alcuni elementi, ma abbiamo in panchina dei buoni sostituti, in grado di fornire un rendimento all’altezza dei titolari. In attacco, mi sembra che siamo messi bene, con giocatori diversi tra loro, ma che si completano, offrendo possibilità di soluzioni diverse. Spero che, nel corso della stagione, il portiere, in comprensibile ma evidente declino, non diventi un problema.

In conclusione, ottima partenza di campionato, pur tra luci ed ombre. La rosa sembra ben costruita e assortita, in attesa di vedere all’opera anche Dumfries. Lavorando sugli aspetti negativi riscontrati ieri e consolidando le belle cose fin qui viste, potremo, autorevolmente dire la nostra in campionato e nel girone di CL, cosa che, ad un certo punto della campagna trasferimenti, non sembrava scontata. Se la proprietà rappresenta l’anello debole della catena, la dirigenza, lo staff tecnico e la squadra, sono di prima qualità e lasciano ben sperare. Avanti così!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...